Altri Tempi

Nelle mie notti di pensieri ho ricordato il valore che davano i miei genitori al loro amore e a loro stessi.
Pensavo ai loro sentimenti, alla gelosia che provavano, alla loro riservatezza, alla loro dignità.
Mi guardo intorno oggi e quell’amore tra le persone non riesco più a vederlo, vedo solo tanta infelicità creata da questo modo nuovo di vedere i rapporti.
Ricordo gli occhi di mio padre mentre guardava mia madre, ricordo la sua gelosia se altri uomini le facevano i complimenti, ricordo che mia madre evitava tante cose per non creare in lui fastidio e dispiacere. Sono sicuro che non era fatica per lei tali erano l’amore e il rispetto che provava per lui e per se stessa; nella gelosia di mio padre sentiva il suo amore e capiva bene cosa provava, anche lei era gelosa di lui.
Ricordo che perfino mio zio e gli amici di mio padre erano gelosi della bellezza di mia madre, quando non c’era lui a guardare male gli uomini che la guardavano erano loro a farlo e  io vedevo l’onore e il rispetto tra uomini in tutto questo.
Ricordo mia madre che non si vestiva sempre, amava farlo solo per mio padre quando la portava fuori, quando era con lui, era una gioia per lei prepararsi ed essere bella solo ai suoi occhi, mio padre le faceva complimenti bellissimi e nel suo volto vedevo la felicità, voleva essere bella solo per il suo uomo, non per gli occhi di altri, anzi se andava in luoghi dove sapeva ci sarebbero stati molti uomini era imbarazzata e si copriva.
Ricordo mio padre, non guardava tutte le donne che passavano, anzi se passava una donna troppo in mostra si girava per evitare di guardarla, per rispetto di mia madre e di se stesso.
Mi chiedo ora nei rapporti come si vive, si regala il proprio corpo a come se non valesse nulla, per venti complimenti tristi al giorno, tra l’altro di sconosciuti che li fanno a chiunque: una donna dovrebbe sentirsi bella, unica ed apprezzata per questo?
Donne in mostra ovunque, del loro corpo ne sanno più gli estranei che i loro mariti, bellezze svendute senza più dignità, nè rispetto per se stesse e soprattutto per gli uomini che hanno accanto e anche per i loro figli che mi chiedo un giorno, da grandi, che ricordi potranno mai avere delle loro madri.
Se un uomo volesse sapere la lista di tutti gli uomini che corteggiano la loro donna basterebbe entrare nelle pagine social, ma oggi è un vanto, più complimenti una donna riceve più si sente bella ed importante, non importa se suo marito passa per fesso davanti a chiunque lo frequenti o se gli amici dei loro figli pensano cose terribili.
Ormai nei rapporti ognuno fa quello che vuole, che faccia bene o male all’altro, che dia fastidio oppure no, che sia giusto oppure sbagliato non importa, si vive di ciò di cui si ha bisogno, che siano schifezze senza senso o altro non importa, l’importante è riempirsi sempre di qualcosa.
L’importante è essere al centro dell’attenzione di tanti, essere corteggiate per le donne, e cercare scopate in giro per gli uomini.
Ma l’amore dove è finito? Quel sentimento così grande unico e puro che vedevo.
Si vive di rabbia, di dispetti, di discussioni, di rancori, se non sei tutto quello che voglio e non  accetti quello che sono non posso amarti, se non mi dai tu quello che mi serve vado a prendermelo altrove.
Se non sono felice mi riempio di altro per esserlo e tu arrangiati.
Rapporti pieni di odio e rancori, ognuno con il proprio ego da soddisfare, ormai si litiga anche sui social, ci si insulta, si mettono in piazza i propri fatti, i tradimenti, magari solo per sentirsi dire da qualche sconosciuto “hai ragione tu”.
Mi chiedo dove siano finiti i valori dell’amore, i “per te farei qualsiasi cosa, per te lo faccio, senza di te non sono niente e morirei”, mi chiedo dove siano finiti la dolcezza, la comprensione, i bei modi, la tenerezza, la disponibilità, la cortesia, la dignità e il rispetto,  i “se ti dà fastidio evito di farlo, se non vuoi non vado”.
Sembrano cose di secoli fa, cose mai esistite tra le persone.
Ora la gente si sente figa se si ribella, se qualcuno dice non dovresti farlo è la volta che per dispetto lo fanno, guadagnandoci cosa poi?
Poi ci si chiede dove sono finiti i grandi amori che non esistono più, l’amore nasce, cresce e si alimenta sulla base dei più grandi valori degli uomini…onestà, sincerità, lealtà, fedeltà, rispetto, dignità che molti in questa epoca di stupidità senza senso, non sanno nemmeno cosa siano. (Marco.S.)

4 pensieri riguardo “Altri Tempi

  1. Caro Marco, dove è finita la semplicità, la genuina voglia di cercarsi, corteggiarsi e di amarsi…ahimè un tempo i valori avevano la meglio, oggi invece l’apparenza e la materialità vincono…tutto questo ostentare ha ridotto molti cuori aridi…

    "Mi piace"

  2. Non credo che l’amore sia una questione di ieri o di oggi – i tempi cambiano, le abitudini anche ma l’ amore se c’ era esisteva allora come oggi, certo difficile trovarlo ma pure oggi esiste e ha le stesse caratteristiche di quello di una volta, non nella forma ma nella sostanza – oggi è difficile intravvedere l’ amore in una coppia perché molte situazioni sono di ostacolo come ad esempio la condizione sociale è un elemento di abbaglio – per quanto riguarda i social molte persone non ne fanno parte o non ne fanno più parte visto che nulla hanno da offrire – solo sei e solo rimani – cosa è importante esista sia oggi che ieri è la capacità di provare empatia, l’ educazione, l’ intelligenza e la capacità di amare una persona in questo mare di niente che ci circonda oggi come ieri –

    "Mi piace"

  3. Una Donna, se vuole l‘assoluta verità sull‘Amore che prova per il Suo Uomo, la trova tra le proprie coscie…quando Lui le sta vicino o anche solo se le parla…(Marco S.)
    Tutto il resto è solo una bolla di sapone chiamata Social Network…
    Naturalmente questo vale per entrambi.

    "Mi piace"

  4. I tempi cambiano, cambiano le abitudini e cambiano anche le generazioni, perchè è un ciclo esatto che deve essere portato a termine. Però non cambiano le persone, non cambiano i modi e i gesti, non cambiano i caratteri ed i pregiudizi sono sempre i benvenuti. I valori, le alte moralità, l’etica comportamentale sono elementi oramai andati perduti e non piu’ ritrovabili. C’è stato un guasto nella società. Irreparabile.

    "Mi piace"

Rispondi a Massy Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...