A casa mia sorridevamo sempre…

Dal letto passano spesso i ricordi, la mia infanzia, la mia famiglia.
A casa mia si sorrideva sempre…
Pensavo a mio padre che ha avuto tre macchine in tutto nella vita, cambiate quando non si potevano più aggiustare, eppure viaggiavamo comodi, ogni lungo viaggio era un’esperienza indimenticabile, sembrava un’impresa titanica affrontare mille km, ma poi i tragitti passavano mangiando, ridendo e tutto diventava meraviglioso.
Il portapacchi con le valigie a volte faceva rumore, dovevamo fermarci a sistemarlo spesso con gli elastici, con lo scotch, non ci importava, eravamo insieme, il mangianastri a pile con le cassette, con le canzoni quelle belle da cantare, il mondo e i suoi rumori sparivano.
Ora vedo famiglie in viaggio, con supermacchine, lui che guida, lei che guarda il cellulare con i piedi sul cruscotto, i figli dietro presi dai loro video su YouTube, nessuno parla, nessuno ride, nessuno canta, molte volte vedo la tristezza negli occhi, la noia, non la serenità, vedo volti di chi vuole scappare dall’infelicità di ogni giorno cercando sempre qualcosa da fare.
Che macchina avevamo noi non importava, perché all’interno esplodevano l’amore, la felicità, le risate, le distanze scomparivano, anzi, a volte speravamo di non arrivare mai.
A casa mia sorridevamo sempre.
Pensavo a mia mamma, a quanto di poco ha sempre vissuto, la sua vita erano mio padre, i suoi figli, la sua casa, forse aveva due ante di un armadio e mio padre una, credo lei abbia comprato due rossetti in una vita intera, ma era felice, la sua bellezza erano la pace e l’amore che provava, un abito qualunque, senza trucco, i capelli legati, lo sguardo di mio padre su di lei e un bacio sulla sua bocca ed era felice, si amavano, si comprendevano, si perdonavano, vivevano per noi, questo rendeva felici anche loro.
Mi dicevano sempre…quando hai un tetto dove dormire, un pasto caldo per cibarti e l’amore della tua famiglia hai tutto, il peggio del mondo resta fuori.
A casa mia si sorrideva sempre.
Si stava a tavola più che si poteva, per raccontare le cose della giornata.
Arrivavano i problemi, non è mai stato tutto in discesa, ne hanno passate tante i miei, ma l’amore era la loro grande forza, il rispetto, l’unione, la pace che regnava in casa era la potenza per affrontare il mondo fuori.
A casa mia si sorrideva sempre, ora non si sorride più, ora si desiderano sempre cose nuove, si vuole tutto e subito, ma anche se si ha tutto qualcosa manca sempre.
Abbiamo tanto, anche quello che non serve, abbiamo case meravigliose, macchine sempre più potenti, comode e costose, se non si possono acquistare ci si indebita, alla fine i debiti danno preoccupazioni e si finisce per avere tutto, ma non la pace, la serenità il sorriso.
Si vuole stare in coppia ma liberi di fare tutto quello che si vuole, giusto o sbagliato che sia, una vita di voglio, di aspettative, una vita a rincorrere cose materiali che crediamo possano renderci felici, dimenticando che la felicità è vivere con poco, ma di tanto amore, rispetto, valori e onore.
(Marco.S.)

2 pensieri riguardo “A casa mia sorridevamo sempre…

  1. Stavamo meglio prima??? O stiamo meglio di prima???
    Se si sta‘ bene non si cerca di stare meglio…
    Società usa e getta…purtroppo in tutto ormai Amore e sentimenti compresi…
    Chapeau String…in gamba come sempre…

    "Mi piace"

  2. Anche a casa mia si sorrideva,ma adesso il tempo è passato…siamo diventati grandi,la mia mamma è volata in cielo,mio padre ha finalmente capito quanto valeva la sua donna.Ha sempre pensato al suo uomo e a noi,e la sua vita è finita con la demenza o Alzheimer. Noi siamo diventati adulti,e la vita ci ha insegnato e segnato caro Marcolino. Ora è cambiato tutto….ma siamo sicuri che anche prima non era finto?ora è tutto finto ,i sentimenti,le opportunità le persone.Secondo me arriva un momento in cui ti accorgi che vivere non serve,vivere è quasi sempre morire, per se stessi,per gli altri. La vita è una croce e ognuno ha la sua. Che ti voglio bene lo sai💐

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...